La durata della visita guidata è di circa:
2/3 hours

Numero massimo di partecipanti:
50

Ingresso a pagamento:
Nessuno

La visita dista
20Km
da Bergamo

Il villaggio operaio di Crespi d’Adda

UNESCO ha incluso Crespi d’Adda nella lista del Patrimonio dell'Umanità.

Il Villaggio operaio costruito alla fine dell’ 800 accanto alla sua Fabbrica è un’ esemplare testimonianza urbanistica e sociale che l’UNESCO ha riconosciuto come “Bene storico appartenente all’ Umanità intera”

Chi arriva a Crespi ha l’ impressione che il tempo si sia fermato. La Fabbrica, costruita sulla riva sinistra del fiume da cui traeva energia per il funzionamento dei macchinari, conserva intatta la sua armoniosa architettura. Le case degli operai disposte tutte in fila, i viali rettilinei, i giardini ben curati, la scuola, il teatro, il dopolavoro e la bella chiesa, ci parlano di una vita serena, scandita dai ritmi del lavoro. Più discoste le ville dei direttori e la sfarzosa villa padronale e, al termine del villaggio, il cimitero testimoniano il progetto di un “imprenditore illuminato”.

Crespi d’ Adda oggi è ancora abitato per lo più dai discendenti di quelle maestranze che nel secolo scorso hanno lavorato nella locale fabbrica che ha cessato di funzionare solo da poco più di una decina d’anni. Coloro che vivono oggi nelle case, ora di proprietà, curano gli orti e i giardini e rispettano il contesto del villaggio consapevoli di far parte di una testimonianza importante che è oggetto di studi, ricerche e soprattutto di grande interesse storico e culturale. La visita si svolge interamente a piedi, in esterno e in ogni parte del villaggio.

Stampa questo itinerario